Termoli – Campobasso

Il punto di riferimento marittimo , balneare e turistico del Molise è sicuramente la città di Termoli che dal 1911 al 2011 è passata da 5555 a 32792 abitanti, un salto demografico che nessun paese del Molise ha fatto nell’ultimo secolo. La crescita demografica maggiormente registratasi dagli anni sessanta ai giorni nostri è dovuta principalmente all’insediamento Fiat a pochi chilometri dalla città e alla nascita del polo industriale che ha portata l’insediamento di tantissime aziende industriali. La sua crescita demografica non è però legata solo all’insediamento industriale , ma anche e soprattutto alla sua capacità di svilupparsi nel settore turistico. Oggi Termoli è un punto certo di riferimento turistico per il mezzogiorno e per i tantissimi turisti stranieri e Italiani che annualmente affollano le spiagge termolesi. La sua storia nasce dall’era Longobarda, quando faceva parte del Ducato di Benevento e poi aggregata a quello di Spoleto.

I possessori del feudo di Termoli sono stati tantissimi , da Bartolomeo di Capua a Giovanni Danciò, a Carlo di Gambatesa, alla famiglia di Pignatelli Giulia per poi chiudere con l’abolizione della feudalità con la famiglia Cattaneo. Oggi possiamo affermare con certezza che con l’insediamento del polo industriale e con il porto turistico la cittadina ha acquistato la titolarità per essere una delle città più importanti della fascia costiera Adriatica. Le spiagge sempre pulite, il mare sempre azzurro, la ristorazione di ottimo livello e la catena alberghiera hanno fatto di questo paese un modello di vita per viverci e per trascorrere con serenità le vacanze. Arricchisce il star bene a Termoli la cucina mediterranea ricca di alimenti sani e genuini che garantiscono a tutti i turisti e ai tanti visitatori giornalieri serenità e tranquillità. Da qui, dal porto turistico di Termoli possiamo raggiungere giornalmente le isole Tremiti o salpare con la propria barca per una gita nell’Adriatico.

Borgo di Termoli

LE FESTE:

• Concorso nazionale fotografico 4-5 e 6 giugno
• Festa del Santo Patrono S Basso 3 – 4 e 5 agosto
• Festa del mare 15 agosto
• 28 agosto sagra del pesce
Mese di luglio festival della canzone d’autore

COSA VISITARE:

• Il duomo dedicato a San Basso –
• Il castello svevo costruito da Federico II nel 1247
• Cattedrale di S Maria della Purificazione XI sec
• La torre saracena (poco distante dalla città
• interno ristorante) Il borgo antico
• Chiesa s Timoteo
• Chiesa Gesù Crocifisso
• Chiesa Maria SS di Carmelo
• Chiesa Sacro Cuore Gesù
• Chiesa S Francesco d’Assisi
• Chiesa S Pietro e Paolo
• Chiesa S Antonio
• Chiesa S Anna
• Chiesa S Maria degli Angeli
• Chiesa Madonna delle Grazie
• Chiesa Maria SS della Vittoria in Valentino.

COME ARRIVARE:

In auto:
• Autostrada: Roma – Napoli fino all’uscita San Vittore (FR) poi proseguire per Venafro , Isernia proseguire per Bojano prendere la Bifernina arrivo a Termoli .
• Autostrada: Napoli – Roma fino all’uscita Caianello (CE) poi proseguire per Venafro , Isernia proseguire per Bojano prendere la Bifernina arrivo a Termoli .
• Autostrada da A14 da bari e da Pescara uscita casello autostradale Termoli
• In treno: Da tutte le direzioni fino alla stazione di Termoli

In treno: Da tutte le direzioni fino alla stazione di Termoli per raggiungere i paesi limitrofi prendere i pulmans.

Pin It on Pinterest